“Scuola”: un discusso serial tv russo sugli adolescenti

Pubblicato: 20 gennaio 2010 in Links utili, Notizie su sostanze e dipendenze
Tag:, , ,

In questi ultimi giorni si è discusso molto, in Russia, su un serial tv che va in onda quotidianamente alle 18. Diretto da una giovane regista russa, ha per protagonisti alcuni veri studenti, che recitano in orario di lezione, rappresentando senza troppi pudori quello che accade nel loro liceo, nella periferia di Mosca ; i ragazzi bevono birra e si ubriacano a scuola, fumano spinelli, parlano in modo volgare, si mostrano duri, violenti e privi di valori.

Il serial tv ha suscitato un vespaio di polemiche perfino in Parlamento, poiché alcuni deputati hanno chiesto che venga posta una censura. Secondo loro infatti lo show darebbe un’immagine a senso unico dei giovani russi di oggi, una visione troppo negativa e drastica, senza possibilità d’uscita. La regista si difende, sottolineando che lo scopo dello sceneggiato è di mostrare le problematiche reali e le difficoltà degli adolescenti odierni, che troppo spesso la televisione sceglie di nascondere o non considerare. A questo link potete trovare l’articolo di Repubblica.it da cui ho tratto il riassunto http://www.repubblica.it/scuola/2010/01/18/news/mosca_scuola_serial-1996361/

Cosa pensate di questa vicenda? Siete convinti anche voi che non sia giusto dare un’immagine così forte dei ragazzi, e che possano esistere esempi sicuramente positivi, diversi da quelli di chi fuma o beve anche a scuola? Oppure pensate che sia questa la realtà “nuda e cruda” e sia giusto mandarla in onda? Può essere un modo per cercare di risolvere questi problemi?

commenti
  1. Luca De Martino scrive:

    Questo è la dimostrazione che la gente di oggi non cerca la verità ma la evita e cerca di renderla offuscata, per evitare una vera e propria rivoluzione… Mia opinione come al solito

  2. Maurizio Avvenente scrive:

    non è secondo me tanto una questione di immagine quanto di insana voglia che ha certa gente di specularci sopra. le problematiche relative alla droga sono una realtà che ci circonda,sicuramente, ma secondo me far vedere pubblicamente queste coso non è certo di aiuto anzi,vedendolo fare in tv alcuni potrebbero pensare di emulare queste persone che andrebbero invece seriamente aiutate e corrette.

    • marcovag scrive:

      questa può essere una riflessione corretta.. dunque tu pensi che mostrare alcune realtà nude e crude possa generare un effetto negativo, ovvero l’emulazione. Non sei il solo a pensarla così: analoghe riflessioni si fanno e sono state fatte, in passato, anche per messaggi di canzoni (ricordate Marylin Manson?), film, videogiochi violenti ecc..

  3. marcovag scrive:

    Certamente la censura è un problema non solo russo, in questo periodo, o almeno così mi pare. E’ incredibile, a mio parere, che in tv vada qualunque tipo di spettacolo, e nessuno si faccia scrupoli per l’eccessiva violenza o per altro, mentre poi ci si scandalizza per trasmissioni come questa.

    Però può essere anche vero che, al di là dei problemi delle generazioni attuali, non sia del tutto corretto darne un’immagine puramente negativa, come forse fa lo sceneggiato in questione.

  4. Luca De Martino scrive:

    Io non sono d’accordo, tutto quello che si vede e si sente noi lo interpretiamo a modo nostro, quindi sta noi… capire se è una cosa giusta o no. O almeno coglierne il lato sbagliato. Anche perchè invece di prenderlo come un esempio da imitare se mai devono essere un buon esempio di cosa NON fare. Poi come ho detto, è normale che mandino in tv dei film di violenza pura senza senso e poi cercano di censurare questi programmi che dal mio unto di vista sono istruttivi, soprattutto in stati come il nostro che hanno un instabilità politica che secondo me molto molto accentuata e la TV non appartiene più allo stato ma ad una persona, che ovviamente cerca di farne i suoi interessi e quindi fa apparire tutto ‘più bello’, cercare di mandare in diretta solo programmi alla rocky balboa per far vivere le persone nel mondo dei sogni… La relatà è sempre offuscata.

  5. marcovag scrive:

    Indubbiamente Luca ha colto una questione molto importante e vasta: la censura, che può essere eseguita in tanti modi. La si mette in pratica decidendo di vietare un programma, ma anche, a mio parere, mandando in onda, come alternativa, programmi qualitativamente più scadenti oppure superficiali o perfino volgari. Su questo hai ragione, può essere un modo, molto sottile (ma anche molto efficace!), di offuscare la realtà

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...