Un videoclip da interpretare

Pubblicato: 24 marzo 2010 in Links utili
Tag:, , ,

Oggi vi propongo un nuovo videoclip, stavolta di tutt’altro genere. La canzone è “Beautiful Thieves” degli A.F.I. (A Fire Inside), il testo per la verità non è semplicissimo e le traduzioni che vengono fornite sulla Rete non sono molto precise.

Il video invece è piuttosto interessante e a mio parere può lasciare spazio a varie interpretazioni. Chi sono secondo voi i “bellissimi ladri” di cui si parla nel titolo? E come mai questo video così particolare? Proviamo a capire cosa vogliono comunicarci gli A.F.I. in questa canzone…

commenti
  1. Stefania S. scrive:

    Il video rappresenta una situazione reale: capita a volte che mettano sostanze che fanno male nelle bibite, tipo pasticche o altre droghe!

  2. marcovag scrive:

    Sì, è verissimo, è successo in molte discoteche purtroppo. Un paio di anni fa in Gran Bretagna era anche scoppiato lo scandalo della cosiddetta “droga degli stupri”, il GHB. Praticamente sono capitati vari casi di persone che per approfittare sessualmente delle ragazze scioglievano nei loro cocktails appunto GHB, o in qualche caso ketamina..

  3. marcovag scrive:

    Vi chiedo una cosa però: chi (o cosa) sono i “bellissimi ladri” (Beautiful Thieves) di cui si parla nel titolo del pezzo?

  4. henri scrive:

    secondo me sono le sostanze, che ti vengono presentate come il meglio però in realtà ti rubano la vita. Forse il “beautiful” di cui si parla è proprio questo (sarebbe interessante conoscere il testo!). Le sostanze possono farti sentir bene, sballato, euforico, sono attraenti e ricreative, però ti fregano

  5. marcovag scrive:

    questa è una prima, interessante interpretazione.. ci ho pensato anch’io, anzi è la prima cosa che mi è venuta in mente. Nella canzone si dice più o meno “possiamo bruciare tutto e fuggire perché siamo i bellissimi ladri” (we can burn it and leave, for we are the beautiful thieves): il “bellissimo” si riferisce alla loro capacità di attirare il consumatore e alle sensazioni che riescono a generare. Anche se non è del tutto vero che “no one suspects at all”, cioè “nessuno sospetta”… O meglio, può esser vero per i protagonisti del video che passano inosservati, ma non per gli effetti delle sostanze, che oggi sono noti.. eppure la gente le ricerca egualmente!

    C’è poi un’altra cosa interessante. Nel backstage del video, che si trova su YouTube nel canale degli AFI, il cantante Davey Havok dice, grosso modo, che la canzone è anche stata scritta e pensata con quel video per sensibilizzare sul comportamento di tante rock o pop-star di oggi. Chi è sotto i riflettori spesso non pensa alle conseguenze di certe sue dichiarazioni o di certi suoi comportamenti illeciti o discutibili. Pensate a quello che è successo con Morgan

  6. ANDREA D. scrive:

    Il caso Morgan è stata una cavolata per fare in modo che la gente guardasse il Festival.. fino all’ultimo non si sapeva se andasse o no e questo ha attirato la gente!!

  7. marcovag scrive:

    Però è stata anche una bella pubblicità per lo stesso Morgan. In un modo o nell’altro, nel bene o nel male, si è parlato di lui a Porta a Porta per 2 ore, ad Annozero, eccetera. Senza contare che le sue dichiarazioni sono uno spot gigantesco per la droga, perché si è presentata la cocaina praticamente come un medicinale antidepressivo!

  8. ANDREA D. scrive:

    Ma nella puntata di AnnoZero non c’è stato solo quello. A me ha colpito ad esempio l’intervista a Paul McCartney dei Beatles, in cui si parlava del consumare droghe, allucinogeni specialmente. Cioè, non c’è stato solo Morgan che ha fatto pubblicità a se stesso, si è parlato anche d’altro

  9. marcovag scrive:

    Giusto, ma l’intervista a McCartney non è stata proprio una mossa azzeccatissima. Era un’intervista del ’66 o giù di lì, quando il consumo di droga era ben diverso da quello attuale (per quanto ugualmente sbagliato): erano gli anni delle “sperimentazioni” delle nuove droghe, in un certo senso era ancora un fatto “anticonformista”. Oggi per certi versi siamo all’opposto, le sostanze si sono “normalizzate”, e questo vale non solo per le droghe legali come alcol e tabacco, ma anche per la cannabis e la cocaina. Questo ad Annozero non è stato detto

  10. ANDREA D. scrive:

    Non sono del tutto convinto che le cose siano cambiate. E poi non è che uno comincia a drogarsi solo perché la moda del consumo è cambiata

  11. marcovag scrive:

    I motivi del consumo possono essere molto diversi, su questo hai ragione. C’è chi inizia perché il gruppo lo spinge, o per depressione o problemi personali, o per molto altro.. Ma qui si parla di cambiamenti storico-sociali profondi nelle abitudini di consumo. In ogni caso, questo non è emerso dalla puntata del programma; ad esempio, si poteva mettere a confronto l’intervista a McCartney con le dichiarazioni di Morgan, discutere delle differenze. Invece è stata una vetrina enorme per il cantante ed un immenso spot alla droga, da cui il marketing illegale delle sostanze non può che trarre giovamento..

  12. Luca.Case scrive:

    secondo me si rischia un po’, come dici tu, a non fare distinzioni. Nella trasmissione si è visto Morgan che parlava della coca come una cosa normale, come un farmaco antidepressivo. Se ragioni così, cioè se è tutto normale e sembra che tutti si droghino, allora la gente dice “lo faccio anch’io, tanto lo fa lui..”

    • marcovag scrive:

      sì, è vero, si tende un po’ a normalizzare il consumo, questo ha fatto Morgan e rispetto a questo secondo me non c’è stato un approfondimento adeguato nella trasmissione di Santoro

  13. marcovag scrive:

    Proprio per questo il video degli AFI mi sembra una denuncia, anche se fatta in modo un po’ particolare (in fin dei conti sono loro gli “avvelenatori” nel filmato). Sembra voler dire: siamo artisti, abbiamo le luci puntate addosso, la gente ci guarda perché siamo appariscenti e a volte pure belli, quindi stiamo attenti ai messaggi che mandiamo, perché hanno delle conseguenze ben precise!

    Del resto si dice “before the rush is over we will be revered again, while the victims still recover”, che più o meno vuol dire: “prima che la corsa sia finita saremo di nuovo venerati, mentre le vittime ancora cercano di riprendersi”.. In pratica questa gigantesca “corsa” dello spettacolo, in cui rientra anche il consumo di sostanze, porta una grande pubblicità, fa anche essere amati o rispettati dal pubblico, però causa inevitabilmente delle vittime. Ed è a quelle che si deve fare attenzione. Per un Morgan che aumenta le proprie vendite e la propria visibilità dichiarando di far uso di crack, ci sono sempre tanti cocainomani (o eroinomani, o dipendenti da altre sostanze) che provano ad uscirne.

    Il problema mi sembra piuttosto quello di riuscire a comprendere una canzone non del tutto facile. Quanti ascoltano un pezzo su MTV e si soffermano su quello che comunica? Secondo me l’intelligenza degli A.F.I. in questo caso è stato ricorrere ad una specie di spot, cioè un videoclip significativo e per certi versi di denuncia.. così almeno quello che non si intuisce dalle parole della canzone si può forse cogliere interpretando le immagini (sempre ammesso che lo si faccia!!!!)

  14. Avve93 scrive:

    RIPORTO DAL NETWORK: la mia interpretazione,vista la traduzione è che i ladri belli siano coloro che fanno uso delle sostanze,nella canzone gente del mondo dello spettacolo o famosa. la canzone parla appunto di questi ladri belli. “ladri” perchè mascherati da persone di classe ed arrichite quando si lasciano andare a certi eccessi ma anche perchè rubano i sogni della gente,che li considera molto diversamente da come sono realmente e “belli”..beh basta citare un pezzo della canzone x spiegarlo: Oh, stiamo correndo verso la morte?
    L’ho incontrata prima
    L’adora come tutti gli altri
    Oh ed anche se ci scoprono
    Assicurati di essere ben vestito
    Ti garantiremo la copertura.

    Una chiara denuncia di come sia l’apparenza a “giustificare” poi certi comportamenti disdicevoli. la gente di spettacolo,famosa,ma anche chi semplicemente sembra una brava persona è insospettabile. e proprio per questo magari è la più “scatenata”. e ti ruba la fiducia che riponi in

  15. marcovag scrive:

    direi che forse è l’interpretazione più completa e profonda, anche se non mi sento di escludere neppure quella delle sostanze.. Tuttavia questa è preferibile, perché in fin dei conti gli AFI hanno esplicitamente dichiarato di volere criticare certi comportamenti discutibili diffusi nel mondo dello spettacolo! Il frammento che hai citato poi, specialmente le parole “anche se ci scoprono, assicurati d’esser ben vestito e ti garantiremo la copertura”, rivelano che forse è proprio questa la lettura più interessante del brano. E’ probabile, infatti, che il “bello” si riferisca proprio all’aspetto, all’apparenza della gente di spettacolo (e la parola “spotlight”, riflettore, è citata anche all’inizio della canzone)

  16. Luca De Martino scrive:

    Come ho già detto mettere a confronto anni 60 e oggi è come mettere a confronto un elefante con una ciliegia… Non ha il minimo senso, allora il consumo di droghe era finalizzato all’anticonformismo e alla rivolta, oggi che non esistono questi movimenti o almeno si manifestano in maniera diversa l’assunzione di droga è diventata solo un vizio,un modo per farsi pubblicità per sballarsi (poi bisognerebbe anche avere una definizione pratica di sballarsi, detta così può significare qualsiasi cosa) facendosi del male. morgan che è un emerito pirla assume cocaina perchè fra gli attori e i vip è estremamente di moda, o anche come depressivo, ma non è questo che mi preoccupa, mi preoccupa il fatto che la grande quantità degli italiani (ma credo anche nelle altre nazioni ma non mi pronuncio più di tanti perchè non sono informato) guarda la TV, e l’80% come minimo è influenzabile, e prende spunto da artisti perchè comportarsi come loro fa molto figo, e questo comportarsi purtroppo comprende anche le droghe. In america negli anni 70 quasi tutti i Vip consumavano cocaina ed è anche grazie a loro che in America c’è stata questa diffusione così rapida. Negli anni 60 erano perlopiù drogati con Cannabis e con LSD, la cocaina non era molto usata, ma era spratutto era usata per altri motivi. La canzone in questioni come avevi detto (mi riferisco a Marco) è una denuncia per gli artisti che si fanno di droghe, io spero solo che sia la prima di una lunga o infinita serie. Come ha detto Henri probbabilmente i ladri sono intesi come le droghe, l’unica cosa che mi sfugge ancora è il veleno… Vorrei capire qual’è la reale interpretazione. Non capisco, magari loro la intendono ocme: per morire dalla droga vi ammazziamo noi… ma mi sembra improbabile. Adesso mi viene in mente un’altra riflessioni (magari sbagliata), i ladri sono rappresentati dal gruppo che fungono da ‘droghe’, cioè loro rappresentano sia il ladro (in questo caso della vita) ma anche la sostanza che in ogni caso ti rubano la vita. Loro si sono paragonati alle droghe, vi inganniamo mostrandoci belli e attraenti ma intanto vi ammazziamo mentre vi state divertendo…

    • marcovag scrive:

      credo che la scelta dell’avvelenamento possa essere anche una semplice provocazione. Comunque può anche darsi che loro nella canzone vogliano comunicare quello che ha detto Maurizio, e nel video rappresentino, come gruppo, anche le droghe.

      Aggiungo una nota a margine. Gli AFI sono stati accusati da molti loro fans di essere diventati, come si suol dire “un gruppo commerciale”. Può darsi che la loro musica si sia un po’ “ammorbidita” però se la commercializzazione della musica vuol dire appiattimento o superficialità nei testi e nei messaggi, credo che qui siamo all’esatto opposto. Il video, comunque si cerchi di interpretarlo, è tutt’altro che stupido, e la canzone ancora meno!

  17. Avve93 scrive:

    in musica per “commerciale” si intende la musica che fa vendere.pertanto quella meno ricercata ed orecchiabile. questa è una canzone orecchiabile ma,pur non conoscendo gli A.F.I,direi che non si può definire commerciale..commerciale sarebbe se fosse a favore delle sostanze (farebbe scalpore=farebbe vendere) invece credo che sia stata scritta ad indirizzo dei giovani sì,ma con una rilevanza maggiore x il testo! comunque,in qualunque modo la si interpreti,è una canzone che parla di vita vera. del mondo purtroppo reale!..non è “commerciale”…

  18. Luca De Martino scrive:

    Ora come ora non deve essere commerciale il testo, ma la musica. E questa è piuttosto commerciale, è il classico rock che c’è in giro adesso, che a me non fa impazzire. Il testo credo che nessuno lo legga, manco gli italiani che ascoltano musica italiana interpretano o conoscono il reale significato del testo. Se fosse come dici credo che i Negroamaro non gli ascolterebbe nessuno visto che fanno spesso riferimento a razzismo o sostanze stupefacenti. Quindi il testo commerciale non esiste, esiste la musica commerciale.

  19. marcovag scrive:

    sì, a livello musicale sicuramente non è originalissimo, loro agli esordi hanno fatto cose migliori senza dubbio. Poi è anche vero che hanno cambiato stile tremila volte, ogni loro album è diverso. Ora sono meno dark e più orecchiabili, hanno un po’ perso la durezza di qualche anno fa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...