Da un concime arriverà la nuova ecstasy?

Pubblicato: 13 aprile 2010 in Notizie su sostanze e dipendenze
Tag:,

Ricordando quanto sottolineato alcuni giorni fa a proposito delle “smart drugs” facilmente disponibili sul mercato ed ancora legali, riporto brevemente la notizia secondo cui una delle possibili droghe del futuro, già diffusa in altri Paesi, è il mephedrone , acquistabile addirittura sotto forma di concime. Esiste anche un sito, http://www.mephedrone.com , nel quale è possibile procurarsi la sostanza nel Regno Unito.. almeno sino al bando del governo inglese, che entra in vigore il 16 aprile!

Proprio sfruttando l’ennesima via del mercato, e come al solito plasmandosi rispetto ad esso, l’universo delle droghe riesce subdolamente ma facilmente a penetrare nei meandri della nostra società. Il mephedrone ha già fatto, secondo gli esperti, alcune vittime tra gli adolescenti della Gran Bretagna, e forse solo a causa di queste morti è balzato in primo piano nella cronaca. Bisognerà capire le possibili evoluzioni di questa sostanza nei prossimi mesi, ed anche le risposte che le politiche e la legislazione nazionale ed internazionale sapranno fornire. Intanto, però, gli utenti della Rete cominciano a scambiarsi opinioni su questa nuova droga. Si dice che provoca brividi, euforia, senso di pace, di benessere e di relax ma, in qualche caso, anche iperattività, sensazioni tipiche delle pasticche. Si sono aperti veri e propri forum di discussione online in cui si raccontano esperienze di assunzione del mephedrone, che può essere fumato o ingerito. Pare che il “passaparola” su questa droga possa, sebbene in piccolo, essere paragonato a quello che a suo tempo si scatenò per l’ecstasy..

[FONTE: http://www.tantasalute.it/articolo/droghe-un-altra-sotto-forma-di-concime-pronta-ad-entrare-anche-in-italia/14253/ ]

commenti
  1. Avve93 scrive:

    Certe sostanze sono sostanze “improvvisate”. Il Mephedrone nasce come concime…bene la colpa è di chi lo utilizza per farsi del male,rischiando di fare anche del male agli altri…non è giusto che ci vada di mezzo il prodotto in sè,anche se chiaramente cè un tornaconto anche per l’azienda produttrice,la quale incrementa le vendite..non solo per chi deve coltivare,ma anche per chi vuol sballare. é una situazione incresciosa,perchè alla fine non ci sono “colpevoli” e non si sa mai chi deve andarci di mezzo. un pò come per la storia delle macchinette dei tabaccai che erogano senza problemi ai minorenni.
    La gente vuol fare uso della sostanza.
    I produttori la creano per uno scopo legale.
    Le aziende ci guadagnano da morire con la copertura di vendere “correttamente”.
    Come si può fare? non doveva passare al brevetto ,l mephedrone, in quanto sostanza ambigua e pericolosa.

  2. marcovag scrive:

    Come tante altre sostanze naturali, può essere usato, almeno in teoria, per scopi positivi. Questo vale ancor di più per le droghe utilizzate in ambito terapeutico (morfina, oppiacei, ora si parla anche di cannabis): del resto già gli antichi Greci usavano la parola phàrmakon nel duplice significato di farmaco (medicinale benefico) e veleno! Poi c’è il discorso di quelle sostanze che, un po’ come per alcuni spray o colle, avrebbero anche un utilizzo più concreto , non farmacologico.. Qui rientra il mephedrone, che al momento va monitorato. Sul suo essere ambiguo, ripeto, si può far ben poco, nel senso che tante sostanze naturali lo sono! Dove si può intervenire è sul commercio spropositato via Web e sul fiorire di siti che lo promuovono.. Sta poi al buonsenso dei governi attuare azioni ancor più radicali, se necessario mettendo al bando questo prodotto (come il Regno Unito sta facendo)

  3. marcovag scrive:

    Il sito Dronet conferma che il mephedrone è stato classificato come droga illegale nel Regno Unito, a partire da venerdì 16 aprile: http://www.dronet.org/comunicazioni/res_news.php?id=1933

  4. marcovag scrive:

    Anche il sito Cufrad, che fornisce news sul tema dell’alcol, questa settimana dedica un breve spazio al mephedrone, che per il momento è stato proibito in Gran Bretagna, ma continua a diffondersi molto facilmente nel resto d’Europa grazie alla Rete: http://www.cufrad.it/news.php?id_news=1175

  5. […] giovani inglesi sono morti per averne fatto uso. Tempo fa avevamo dedicato un post al mefedrone [https://prevenzionecsg.wordpress.com/2010/04/13/da-un-concime-arrivera-la-nuova-ecstasy/], presentandolo come la vera novità nel mondo dello sballo giovanile d’Oltremanica. A […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...