Giovani e sballo: nuove incredibili tendenze

Pubblicato: 8 settembre 2010 in Notizie su sostanze e dipendenze
Tag:, ,

In questi ultimi giorni si è sentito davvero di tutto, a proposito delle sostanze più o meno legali. Prima è stata la volta delle smart drugs che hanno occupato le cronache estive, nazionali e locali, finendo nel mirino dell’azione repressiva delle forze dell’ordine e delle politiche del Dipartimento Antidroga (non si sa con quale successo, vista la sempre più rapida immissione sul mercato di nuove sostanze..). Quindi è arrivata la notizia della nuova moda del balconing, ossia lanciarsi da un balcone all’altro sotto effetto di alcolici o stupefacenti: pare che questo fenomeno abbia già causato diverse vittime, soprattutto all’estero. Adesso è la volta del “farma-party“, ovvero la festa a base di farmaci come ipnotici, benzodiazepine, anfetaminici ed antidepressivi, utilizzati per raggiungere facilmente lo sballo, magari mescolati con una buona dose di alcolici.. e una buona dose d’incoscienza verso i possibili effetti collaterali, che vanno ben al di là della sbronza del fine settimana. Non va dimenticato, infatti, che l’assunzione contemporanea di più farmaci, così come il policonsumo di sostanze diverse, non consentono di prevedere esattamente a quali conseguenze si va incontro.. L’altra novità, infine, è rappresentata dal cosiddetto eyeballing, che secondo gli esperti sta spopolando tra i giovani francesi , e che consisterebbe nel versarsi la vodka (o altri alcolici) direttamente negli occhi, con la convinzione (falsa) che l’assorbimento e l’ubriacatura siano più rapidi; al contrario, ciò che si verifica con maggiore probabilità sono i danni, a volte anche permanenti, alla cornea e ad altre parti dell’occhio. Alla base di questo nuovo comportamento a rischio ci sarebbe la volontà di sperimentare qualcosa di radicalmente diverso e sensazionale, come se alla ricerca dello sballo e del pericolo estremo non vi fosse mai fine. Del resto, l’oltrepassamento dei limiti pare essere ormai uno dei valori di punta di una certa retorica sociale del consumo sfrenato, nonché il leitmotiv di tante forme di promozione pubblicitaria.. Di questo passo, possiamo solo dire che sembra non esserci mai limite al peggio.

[fonte immagine: http://proprietaintellettuale.blogosfere.it/2010/01/di-vodka-ce-ne-una.html%5D

commenti
  1. Luca De Martino scrive:

    Io mi chiedo seriamente: ma l’umanità è davvero così idiota?
    Può sembrare una domanda stupida ma quella dell’eyeballing è stata una novità che non mi ha fatto venire in mente altro… Con questa moda si avrà una buona dose di ciechi. Poi quella del balconing non capisco neanche come possano essersela inventata, se usassero la stessa inventiva per cose utili avremmo dei geni in circolazione.
    Il peggio ormai è raggiunto si sta solo diramando in forme diverse.

  2. Marco Vagnozzi scrive:

    L’eyeballing in effetti è qualcosa di assurdo.. non che il balconing, o come lo vogliamo chiamare, lo sia di meno, però non ho assolutamente idea di come possa essere nata una cosa del genere. Senza contare che pure l’effetto ricercato, vale a dire il fatto che l’alcol vada prima in circolo, non viene affatto raggiunto. Tutto quello che si ha è un annebbiamento della vista, spesso addirittura permanente

  3. Federica Affannato scrive:

    Queste nuove tendenze nel ricercare lo sballo sono veramente assurde, mi chiedo chi sia quella mente eccelsa che riesce ad inventarsele e soprattutto come fa certa gente a fare altrettanto. Mi viene da pensare, ma siamo proprio diventati tutti così ignoranti da non renderci conto che la vodka a contatto con gli occhi fa tutto tranne che bene? Alcuni addirittura si lanciano da un balcone all’altro pensando che sia un gesto da imitare perchè “fa figo” e perchè “è divertente”. Mah… Non esistono realmente più limiti alla stupidità e all’ignoranza!

  4. Marco Vagnozzi scrive:

    Beh sai com’è, l’emulazione di certi comportamenti, in una società che espone il giovane alla precarietà e al rischio, è purtroppo molto frequente. Dietro all’eyeballing, comunque, non c’è solo la ricerca esasperata di uno sballo, ma anche una completa ignoranza sull’effetto, nel senso che questo tipo di esperienza non garantisce neppure lo sballo stesso! Semmai ha buone probabilità di causare danni permanenti alla vista..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...