Proposta-choc dalla Gran Bretagna: legalizzare tutte le droghe

Pubblicato: 22 dicembre 2010 in Notizie su sostanze e dipendenze
Tag:,

Dopo le discusse dichiarazioni di David Nutt sulla pericolosità dell’alcol e delle altre sostanze, anche l’ex sotto-segretario ed ex responsabile delle politiche antidroga, Bob Ainsworth, fa parlare di sé, con una richiesta abbastanza forte. Ainsworth ha infatti sostenuto che si dovrebbero legalizzare tutte le droghe (senza distinzione tra “leggere” e “pesanti”), per eliminare l’attuale mercato clandestino, che incide in misura notevole soprattutto sui più deboli e svantaggiati. Nella sua ipotesi, gli oppiacei, la cocaina ed altre sostanze dovrebbero essere regolamentate attraverso apposite ricette mediche, mentre la cannabis si potrebbe distribuire tranquillamente nei negozi come le tabaccherie. In questo modo, secondo l’ex sottosegretario, si combatterebbe un potentissimo traffico internazionale, prevalentemente gestito da organizzazioni criminali molto potenti. Ma, viene da chiedersi, sarebbe giusto che lo Stato consentisse la vendita di certi tipi di sostanze, così come oggi fa con le droghe legali come l’alcol o il tabacco?

commenti
  1. Luca De Martino scrive:

    Un buon modo per togliersi il problema dellì mercato illegale di mezzo, invece di proibire tutto in modo totale (compreso alcol e tabacco) legalizzano tutto almeno si puliscono le mani. La cosa purtroppo sta diventando problematica anche se credo che questa proposta non avrà nessun fine concreto.

  2. marcovag scrive:

    Sicuramente la proposta di Ainsworth è per combattere la macro (e anche la micro) criminalità che gira attorno a questo fenomeno. E’ da vedere se poi un simile provvedimento possa essere efficace se non altro per ridurre i danni. Tuttavia, in un momento storico in cui il consumo indiscriminato di sostanze sta diventando sempre più un fatto sociale (e normale) temo che il pericolo sia quello di allargare ad altre droghe quello che sta accadendo per l’alcol. In un clima culturale diverso forse sarebbe possibile e neppure così assurdo come sembra da queste dichiarazioni..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...