Posts contrassegnato dai tag ‘droga e giovani’

In questi ultimi giorni si è discusso molto, in Russia, su un serial tv che va in onda quotidianamente alle 18. Diretto da una giovane regista russa, ha per protagonisti alcuni veri studenti, che recitano in orario di lezione, rappresentando senza troppi pudori quello che accade nel loro liceo, nella periferia di Mosca ; i ragazzi bevono birra e si ubriacano a scuola, fumano spinelli, parlano in modo volgare, si mostrano duri, violenti e privi di valori.

Il serial tv ha suscitato un vespaio di polemiche perfino in Parlamento, poiché alcuni deputati hanno chiesto che venga posta una censura. Secondo loro infatti lo show darebbe un’immagine a senso unico dei giovani russi di oggi, una visione troppo negativa e drastica, senza possibilità d’uscita. La regista si difende, sottolineando che lo scopo dello sceneggiato è di mostrare le problematiche reali e le difficoltà degli adolescenti odierni, che troppo spesso la televisione sceglie di nascondere o non considerare. A questo link potete trovare l’articolo di Repubblica.it da cui ho tratto il riassunto http://www.repubblica.it/scuola/2010/01/18/news/mosca_scuola_serial-1996361/

Cosa pensate di questa vicenda? Siete convinti anche voi che non sia giusto dare un’immagine così forte dei ragazzi, e che possano esistere esempi sicuramente positivi, diversi da quelli di chi fuma o beve anche a scuola? Oppure pensate che sia questa la realtà “nuda e cruda” e sia giusto mandarla in onda? Può essere un modo per cercare di risolvere questi problemi?

Negli ultimi giorni il sito del quotidiano “Il Giornale” ha pubblicato un articolo dedicato al Direttore del Dipartimento Nazionale Antidroga, dottor Giovanni Serpelloni. Lo potete trovare a questo link: http://www.ilgiornale.it/interni/ecco_medico_notte_che_da_la_caccia_cocktail_eroina-antrace/10-01-2010/articolo-id=412616-page=0-comments=1 , ma l’articolo è stato anche commentato e citato sul sito del dottor Riccardo Gatti, Droga.net .

(foto tratta da http://www.aduc.it)

Oltre alla lunga intervista a Serpelloni, che rivela i molteplici impegni di questo “medico della   notte” (come viene ribattezzato dal quotidiano), contro la diffusione della droga tra i giovani, vi invito a leggere con particolare attenzione i commenti che si trovano sotto l’articolo de “ilgiornale.it”. Alcuni di essi traggono conclusioni piuttosto dure e drastiche sulla realtà giovanile, che secondo me meriterebbero una discussione ben più approfondita.