Posts contrassegnato dai tag ‘social network’

Secondo una recente ricerca che sarà pubblicata sull’American Journal of Men’s Health, sembra esservi una correlazione significativa  tra il pubblicare contenuti in Rete legati al consumo di alcolici e l’avere più amici sui principali social network. Lo studio è stato condotto su oltre 200 profili di ragazzi ed adulti, ed anche questi ultimi sembrano fare frequentemente riferimento all’uso di alcol, attraverso la pubblicazione di foto o video, forse ancor più dei giovanissimi. Secondo vari studiosi, dunque, l’alcol risulterebbe un fattore di aggregazione tra pari anche in Rete. Questo testimonia, una volta di più, che Facebook ed altri network, lungi dall’essere delle pure “stanze virtuali”, non soltanto riproducono molte dinamiche reali, ma le amplificano..

FONTE: http://www.cufrad.it/news.php?id_news=8521

Da qualche anno in Italia si parla della peer education come una metodologia che vuole rafforzare l’efficacia della comunicazione, rendendo protagonisti i ragazzi quali portavoce di messaggi informativi o dissuasivi verso i propri coetanei. Già sperimentata con successo in varie regioni italiane per tematiche quali l’AIDS, le malattie sessualmente trasmissibili e la dipendenza da sostanze legali ed illegali (anche il progetto “Prevenzione 2.0” ha condiviso il metodo dell’educazione tra pari), la peer education comincia a riguardare anche la Rete, i suoi limiti ed i suoi rischi.

Il video che trovate qui sotto, realizzato da alcuni ragazzi di una scuola superiore di Roma, riguarda il delicato tema dei social network e delle relazioni che possono crearsi oggi con questi strumenti, nel bene e nel male. A volte i nostri rapporti con gli altri sono “filtrati” e questo può far dimenticare l’autenticità della comunicazione e della relazione.. Senza demonizzare in modo eccessivo la Rete, il filmato tratta molto bene questa tematica. Che ne pensate?

Trovate qui sotto un’immagine della nuova veste grafica del social network “Prevenzione 2.0”. Ricordo a tutti gli iscritti al progetto che è possibile modificarla in qualsiasi momento ed i suggerimenti, come sempre, sono ben accetti. Al momento ho voluto dare al network un aspetto più allegro, un po’ meno cupo rispetto al precedente.

Al link http://prevenzionecsg.ning.com/ è disponibile il Social Network appositamente creato per interagire a distanza con gli studenti iscritti al progetto, di cui trovate qui sotto lo screenshot.

“Prevenzione 2.0” è un social network riservato agli iscritti. Per poter accedere è necessario specificare la propria mail e scegliere una password, ottenendo così un proprio account. L’iscrizione è soggetta all’approvazione da parte del responsabile del progetto. Sul network sono attive le seguenti funzioni:

  • upload di immagini, video e altri files
  • possibilità di personalizzare il proprio profilo con immagini personali, musica a scelta, e varie configurazioni grafiche
  • chat collettiva per l’interazione a distanza tra gli studenti e gli operatori
  • servizio di messaggistica privata interna
  • collegamento con WordPress e aggiornamento costante su tutti i nuovi interventi di questo blog

Snapshot_20091005

 

Attraverso l’utilissimo strumento di Ning, che consente di creare social networks personalizzati, ho realizzato un ambiente abbastanza completo, contenente le seguente funzionalità:

  • chat
  • possibilità di creare gruppi
  • upload di foto e video

Iscrivendosi al social network, http://www.prevenzionecsg.ning.com , si può entrare nel vivo del progetto. Questo nuovo ambiente sarà utilizzato per discutere coi ragazzi coinvolti nel progetto “Prevenzione 2.0” e con i rispettivi insegnanti referenti. Rispetto a Facebook, questo network risulta più “protetto” e permette una buona interazione a diversi livelli.